Jump to content


Tutto quello che ODIO...

Rage

  • Please log in to reply
80 replies to this topic

SpettroFotonico #41 Posted 11 October 2018 - 12:11 AM

    Corporal

  • Player
  • 8599 battles
  • 111
  • Member since:
    11-26-2013

View PostSalta_foss, on 10 October 2018 - 09:11 PM, said:

penso che a sparare in movimento magari a 30 km/h a 4 km di distanza  e centrare l'obbiettivo devi  avere un cannone laser:teethhappy:

Quello è ovvio ma quello che intendo è che gli snapshot sono molto più fattibili e precisi rispetto a wot dove se spari in corsa mentre ruoti la torretta il colpo prende delle traiettorie che nemmeno su wanted. Per carità, non voglio la simulazione (nessuno dei due giochi è simulativo) però pretendo che succeda quello che dovrebbe succedere nei limiti del divertimento. Se col cannone X caricato col proiettile Y a un distanza Z ho una penetrazione di 100mm e il target ha una corazza di 90mm perpendicolare lo buco senza se e senza ma, se ha 110mm non lo buco. Se vuoi fa una cosa carina l'RNG me lo applichi se ho la stiva e/o il cannone danneggiato altrimenti no. Se voglio fermare temporaneamente un carro, ad intuito, o sparo al pilota o al motore e ripartirà quando avrà sostituito uno o riparato l'altro (se sparo al cingolo ruoterebbe su se stesso). La Draw Range che rende invisibile un maus (se al di fuori di essa) tanto quanto uno chaffee '''nascosto''' dietro un mazzetto di salvia? La meccanica view range e lo spotting sarebbe infinitamente più sensata se usata con le battaglie notturne. Poi magari sono io che o pretendo troppo o mi faccio troppi viaggi mentali o non ho capito lo spirtito del gioco però sono cose a cui ho fatto caso ancor prima di conoscere war thunder (anche lui non esente da difetti eh) che al momento preferisco a wot, pur giocandoli entrambi, perchè quest'ultimo, a parer mio, ha delle meccaniche eccessivamente semplificate e/o insensate anche per un gioco arcade



Etjew #42 Posted 11 October 2018 - 01:03 AM

    Captain

  • Player
  • 13037 battles
  • 2,390
  • [TKBS] TKBS
  • Member since:
    07-20-2014

View PostSpettroFotonico, on 10 October 2018 - 06:13 PM, said:

*modificato*

 

Prova Steel Beasts poi fammi sapere... Realismo non significa divertimento. Se mi togli il draw range, modifichi le meccaniche di spot, annulli la dispersione dei cannoni e mi sopprimi l'RNG che ne resta di WoT esattamente? Comprendo che ogni consiglio sia apprezzato, ma se parli del tuo "WoT ideale" e descrivi War Thunder forse non hai capito come funziona la cosa. Voglio dire, se ritieni che le meccaniche di War Thunder appaghino di più il tuo palato, passa a Gaijin.



BanjoPretoriano #43 Posted 11 October 2018 - 07:45 AM

    Warrant Officer

  • Player
  • 8240 battles
  • 912
  • Member since:
    01-25-2016

View Postpb_anime, on 10 October 2018 - 09:16 PM, said:

 

...paragone (oggettivamente) discutibile. La chiave è il 'determinismo' dei fenomeni. Chiari e regolari i primi, quasi mistico il secondo. 

 

Da come ne parlava sembrava che volesse un simulatore con cannoni laser precisi al 100% anche a 3Km senza alcun bisogno di compensazione. Ecco perché ho tirato in ballo questi fenomeni.

 

Se l'rng fosse regolarizzato molto probabilmente non si distaccherebbe molto da questi fenomeni, purtroppo questo non accadrà mai ( come anche la rimozione dello stesso dalla penetrazione ).



SpettroFotonico #44 Posted 11 October 2018 - 09:13 AM

    Corporal

  • Player
  • 8599 battles
  • 111
  • Member since:
    11-26-2013

View PostEtjew, on 11 October 2018 - 12:03 AM, said:

 

Prova Steel Beasts poi fammi sapere... Realismo non significa divertimento. Se mi togli il draw range, modifichi le meccaniche di spot, annulli la dispersione dei cannoni e mi sopprimi l'RNG che ne resta di WoT esattamente? Comprendo che ogni consiglio sia apprezzato, ma se parli del tuo "WoT ideale" e descrivi War Thunder forse non hai capito come funziona la cosa. Voglio dire, se ritieni che le meccaniche di War Thunder appaghino di più il tuo palato, passa a Gaijin.

 

Ho descritto parzialmente war thunder. Li ho messi a paragone perchè WT ha delle meccaniche , non tutte, che vedrei bene in WOT come WOT ha delle meccaniche che vedrei bene su WT ed è per questo che gioco entrambi più o meno in egual misura (non faccio la lista dei pro e contro di ogniuo perchè non voglio andare OT). Come già detto non cerco il realismo nè la simulazione ma un minimo di logica e senso

Smemo #45 Posted 11 October 2018 - 11:02 AM

    Warrant Officer

  • Player
  • 31500 battles
  • 871
  • [RAME] RAME
  • Member since:
    02-02-2013

View PostSpettroFotonico, on 11 October 2018 - 09:13 AM, said:

 

Ho descritto parzialmente war thunder. Li ho messi a paragone perchè WT ha delle meccaniche , non tutte, che vedrei bene in WOT come WOT ha delle meccaniche che vedrei bene su WT ed è per questo che gioco entrambi più o meno in egual misura (non faccio la lista dei pro e contro di ogniuo perchè non voglio andare OT). Come già detto non cerco il realismo nè la simulazione ma un minimo di logica e senso

 

Al di la del fatto che io mai e poi mai toccherei le meccaniche di base del view range e dello spotting di wot, sarebbe interessante se tu facessi questa comparativa nella sezione off topic (così da poter approfondire anche il discorso WT) dove potresti entrare nel dettaglio e fare un bell'elenco di ciò che cambieresti dell'uno e dell'altro.

Sicuramente hai una visione ben distante almeno dalla mia per WOT visto ciò che vorresti modificare ma vedere nel dettaglio tutto sia dell'uno che dell'altro gioco almeno per me sarebbe interessante 



Etjew #46 Posted 11 October 2018 - 11:08 AM

    Captain

  • Player
  • 13037 battles
  • 2,390
  • [TKBS] TKBS
  • Member since:
    07-20-2014

View PostSpettroFotonico, on 11 October 2018 - 09:13 AM, said:

Ho descritto parzialmente war thunder. 

 

A parte il modo con cui funzionano gli equipaggi, hai praticamente descritto tutte le quintessenziali differenze tra War Thunedr e WoT. Ma va bene così, ognuno ha le sue opinioni; la mia per esempio è che ciò che tu te stai a'immaginà non c'ha senso. 


Edited by Etjew, 11 October 2018 - 11:18 AM.


mango91 #47 Posted 11 October 2018 - 11:25 AM

    Lieutenant

  • Clan Diplomat
  • 41617 battles
  • 1,885
  • [ORKI] ORKI
  • Member since:
    04-21-2011

intervengo in due righe per quanto riguarda l'assenza dei clan dal forum e il fatto che non si faccia formazione

 

i rappresentanti ci sono, qui sul forum, e non hanno mai negato pareri per quanto riguarda quello che "sanno fare meglio" e non necessariamente come risultati, ma come attitudine. SH e CW. se si chiedono info su meccaniche di quel genere, persone come il sottoscritto saranno prontissime a replicare e spiegare a tutti.

 

per le random, il tier per tier, i ruoli del carro in mappa, non ci si può aspettare che lo si faccia per una community. Quando capita, per esempio, gioco CW e SH con gli ORKII (e non solo) e metto la mia esperienza a disposizione di chi vuole imparare qualcosa

i plotoni castrano il gioco al momento, lo sappiamo tutti, e scoraggiano l'esperienza di random condivisa con il tomatone di turno. per inciso, non plotono neppure con gli unicorni proprio per via delle meccaniche che al momento governano le random


Edited by mango91, 11 October 2018 - 02:36 PM.


Sael_ #48 Posted 11 October 2018 - 01:33 PM

    Community Manager

  • WG Staff
  • 749 battles
  • 567
  • Member since:
    09-26-2016
Ragazzi, questo è il forum di World of Tanks. O parliamo di World of Tanks, o questa discussione la chiudo. :)

kampf63 #49 Posted 11 October 2018 - 01:47 PM

    Second Lieutenant

  • Player
  • 13609 battles
  • 1,312
  • [RAME] RAME
  • Member since:
    08-15-2012

Per rispetto di Jack al massimo la dovresti ripulire, non toccarci Jack....



Salta_foss #50 Posted 11 October 2018 - 05:57 PM

    Warrant Officer

  • Player
  • 12203 battles
  • 932
  • [ALPI] ALPI
  • Member since:
    04-27-2016
Non è possibile spostare i post OT  in un thread dedicato? Per una volta che si discute civilmente sarebbe un peccato chiudere.

SpettroFotonico #51 Posted 11 October 2018 - 08:31 PM

    Corporal

  • Player
  • 8599 battles
  • 111
  • Member since:
    11-26-2013

View PostSmemo, on 11 October 2018 - 10:02 AM, said:

 

Al di la del fatto che io mai e poi mai toccherei le meccaniche di base del view range e dello spotting di wot, sarebbe interessante se tu facessi questa comparativa nella sezione off topic (così da poter approfondire anche il discorso WT) dove potresti entrare nel dettaglio e fare un bell'elenco di ciò che cambieresti dell'uno e dell'altro.

Sicuramente hai una visione ben distante almeno dalla mia per WOT visto ciò che vorresti modificare ma vedere nel dettaglio tutto sia dell'uno che dell'altro gioco almeno per me sarebbe interessante 

 

appena posso mi studio le regole del forum e provvedo :)

17th_Skye_Rangers #52 Posted 12 October 2018 - 08:02 PM

    Sergeant

  • Player
  • 35914 battles
  • 236
  • [EAD] EAD
  • Member since:
    12-20-2011

View Postrossocacciatore, on 09 October 2018 - 07:54 AM, said:

Interessante. 

Il problema non sono le arty mm le gold ecc ecc ma sono iTKBS che non ci insegnano a giocare. 

CATTIVONI 


diciamo che il problema irrisolto negli anni e' il protagonismo di molti che mal si sposa sia con la malsana ambizione di "agonismo"  proposta dalla wg che dagli innumerevoli campanilismi di clan.

in un paese in cui la mediocrazia impera spavalda nella vita di tutti i giorni e dove il ragionare in modo senziente e' stato accantonato in favore della tifoseria ultras che parla dalla panza, anche in wot si sono visti ciclicamente i fenomeni del "facciamo il supermega clan di gente brava" che, oltre ad aver creato questioni personali, beghe e litigi al limite dell'infantilismo, han contribuito attivamente a massacrare la playerbase con quella mentalita' dell'escludere anziche dell'includere.

A distanza di anni si e' visto dove ha portato l'esaperare questo approccio in un gioco che ha perso buona parte della componente  "per divertirsi" per diventare qualcos'altro (e-sport? professione? rendita economica? scegliete voi) che non unisce persone con diverse attitudini/capacita'/intenzioni ma divide e spesso tira fuori il peggio dalle persone.

e anche questo 3d per vari interventi che si son letti ne e' l'ennesima riprova.

i tankabbestia non son diversi da tanti altri clan visti nel corso degli anni che han attivamente contribuito a rendere questo gioco quel che e'.
a scanso di equivoci cito loro non perche' abbia feud o questioni personali con loro, ma semplicemente perche' nel corso degli anni hanno saputo incarnare al meglio (o al peggio, dipende sempre dai punti di vista)  quella  (per me) pessima mentalita' dell' "esclusivita' " che, si badi bene, non e' solo loro, ma anche di tanti altri che li han preceduti.

Per inciso nel complicare le cose ci ha messo fin troppo anche la wg del suo: ad esempio proporre il programma dei community contributor e' un azzardo sapendo che si sarebbe andati ad interagire prevalentemente con persone legate a clan ben connotati, cosa che inevitabilmente genera e favorisce equivoci, problemi, malumori. ripicche e sfiducia per ovvi motivi di cui ho accennato sopra.

si badi bene: e' una questione che vale per TUTTA la comunita' di wot, di cui quella italiana e' una piccolissima parte: beghe e feud tra clan sono all'ordine del giorno ovunque, italiani o meno che siano.
mi fermo qui ma ci sarebbero parecchie altre faccende da discutere, non ultima la questione mod oltre a quelle citate da rossocacciatore nel suo intervento.

my two cents, ovviamente

 

View PostMarconiano, on 09 October 2018 - 12:33 PM, said:

Il problema della democrazia è che si permette a tutti di aprire la bocca.

 

effettivamente hai ragione: la riprova e' quando leggo frasi come queste e capisco che l'essenza della democrazia e' materia oscura ai piu':D
 

amethon #53 Posted 12 October 2018 - 08:29 PM

    General

  • Player
  • 22699 battles
  • 8,296
  • [TKBS] TKBS
  • Member since:
    02-16-2013

View Post17th_Skye_Rangers, on 12 October 2018 - 07:02 PM, said:


diciamo che il problema irrisolto negli anni e' il protagonismo di molti che mal si sposa sia con la malsana ambizione di "agonismo"  proposta dalla wg che dagli innumerevoli campanilismi di clan.

in un paese in cui la mediocrazia impera spavalda nella vita di tutti i giorni e dove il ragionare in modo senziente e' stato accantonato in favore della tifoseria ultras che parla dalla panza, anche in wot si sono visti ciclicamente i fenomeni del "facciamo il supermega clan di gente brava" che, oltre ad aver creato questioni personali, beghe e litigi al limite dell'infantilismo, han contribuito attivamente a massacrare la playerbase con quella mentalita' dell'escludere anziche dell'includere.

A distanza di anni si e' visto dove ha portato l'esaperare questo approccio in un gioco che ha perso buona parte della componente  "per divertirsi" per diventare qualcos'altro (e-sport? professione? rendita economica? scegliete voi) che non unisce persone con diverse attitudini/capacita'/intenzioni ma divide e spesso tira fuori il peggio dalle persone.

e anche questo 3d per vari interventi che si son letti ne e' l'ennesima riprova.

i tankabbestia non son diversi da tanti altri clan visti nel corso degli anni che han attivamente contribuito a rendere questo gioco quel che e'.
a scanso di equivoci cito loro non perche' abbia feud o questioni personali con loro, ma semplicemente perche' nel corso degli anni hanno saputo incarnare al meglio (o al peggio, dipende sempre dai punti di vista)  quella  (per me) pessima mentalita' dell' "esclusivita' " che, si badi bene, non e' solo loro, ma anche di tanti altri che li han preceduti.

Per inciso nel complicare le cose ci ha messo fin troppo anche la wg del suo: ad esempio proporre il programma dei community contributor e' un azzardo sapendo che si sarebbe andati ad interagire prevalentemente con persone legate a clan ben connotati, cosa che inevitabilmente genera e favorisce equivoci, problemi, malumori. ripicche e sfiducia per ovvi motivi di cui ho accennato sopra.

si badi bene: e' una questione che vale per TUTTA la comunita' di wot, di cui quella italiana e' una piccolissima parte: beghe e feud tra clan sono all'ordine del giorno ovunque, italiani o meno che siano.
mi fermo qui ma ci sarebbero parecchie altre faccende da discutere, non ultima la questione mod oltre a quelle citate da rossocacciatore nel suo intervento.

my two cents, ovviamente

 

Bell' intervento, spunti molto interessanti.

Sono consapevole che alcuni giocatori forti sono sgradevolissimi quando si cerca di interagire con loro su di un forum.

E' una questione personale però, non ha nulla a che vedere con il clan. 

Io, ad esempio, ho avuto il piacere di aver giocato in alcuni tra i clan più forti in italia, TKBS, SERPE, ORKI, quindi conosco ed ho avuto modo di stare "in famiglia" con molti violoni. 

Credimi che ci sono profonde differenze da quello che postano e da come sono in realtà. Ti citerei i loro nick ma poi gli rovinerei la reputazione :teethhappy:  E, se noti, le loro risposte al vetriolo sono riservate a richieste assurde o al limite del paranoico. Questo da sempre.

Prendiamo un Patacca, un Jack, un Mango, un Lunar, un Zura solo per citare gli ultimi che postano. Non mi sembra che lesinino sugli aiuti ai novizzzi, anzi. Chiaro che, se il novizio pone una domanda solo per sentirsi rispondere quello che vuole lui sono per primi questi giocatori che lo mandano a murovanka.

Così come l' errore più grossolano e da veri nabbi: pensare che il pensiero di uno sia il pensiero del clan in cui milita o che in qualche modo l' appartenere ad un clan ti onnubli la mente infdirizzandola verso un pensiero comune dettato da questa entità astratta. Che ci sia una piccola sorta di cameratismo ci stà, ma non sino a questo punto.

Nel caso specifico dei Tanka, non sono mai stati un clan, lo so, c'ero e ci sono tutt'ora. C' erano persone che sul forum potevano risultare boriose? Certo che si, ma scagli il primo post il clan che non ha tra le sue fila uno o più giocatori così.

Prendere il gioco sul serio dici, beh in un modo o nell' altro moltissimi lo fanno. Lo fanno i tattici che si smazzano per tattiche e affini, lo fanno i giocatori che mettono il loro tempo e argenti per il lato competitivo di WOT. Se hai partecipato ad almeno un paio di campagne o qualche CW capisci perfettamente quello di cui sto parlando.Quindi si, è normale che i giocatori appartenenti ai clan forti, giocatori con una certa bravura in game, trasferiscano in tutti gli aspetti del game ( forum, TS, random) la loro competività. A volte può risultare sgradevole lo so, ma in fondo sono bravi ragazzi. Basta capire come approcciarsi a loro oppure, al massimo, mandarli a murovanka ma con intelligenza.

 

 

 

19:32 Added after 2 minutes

View Postkampf63, on 11 October 2018 - 12:47 PM, said:

Per rispetto di Jack al massimo la dovresti ripulire, non toccarci Jack....

 

Sono due anni che cerco di toccare Jack. Col cavolo che arriva una Sael qualsiasi e lo tocca prima di me.

Edited by amethon, 13 October 2018 - 11:09 AM.


picchi0 #54 Posted 13 October 2018 - 03:35 PM

    Corporal

  • Player
  • 2135 battles
  • 145
  • Member since:
    02-17-2017

il MM così come lo hanno fatto ha un motivo semplicissimo quanto economico (anche se raccontano una storiella diversa): rendere frustrante giocare a tier 8 visto che vai a sbattere sistematicamente contro i tier 10 per i quali sei carne da cannone. Questo considerando che i tier 8 sono l'ultimo tier prima che le spese di mantenimento diventino negative e quindi obblighino l'acquisto di account premium o vari carri premium.

Il problema del MM si risolverebbe tranquillamente con un +1-1 ma non lo faranno MAI.



rossocacciatore #55 Posted 13 October 2018 - 05:47 PM

    Corporal

  • Player
  • 2606 battles
  • 192
  • Member since:
    09-05-2014

View Postpicchi0, on 13 October 2018 - 03:35 PM, said:

il MM così come lo hanno fatto ha un motivo semplicissimo quanto economico (anche se raccontano una storiella diversa): rendere frustrante giocare a tier 8 visto che vai a sbattere sistematicamente contro i tier 10 per i quali sei carne da cannone. Questo considerando che i tier 8 sono l'ultimo tier prima che le spese di mantenimento diventino negative e quindi obblighino l'acquisto di account premium o vari carri premium.

Il problema del MM si risolverebbe tranquillamente con un +1-1 ma non lo faranno MAI.

 

gioca blitz. 

Li ce mm +1-1. 

Vedrai che quello che chiedi è una follia. 



picchi0 #56 Posted 13 October 2018 - 06:57 PM

    Corporal

  • Player
  • 2135 battles
  • 145
  • Member since:
    02-17-2017

Non ci gioco proprio e faccio prima, e poi non è una follia semmai è buonsenso. Avere battaglie con tier +1-1 considerando ci sono tipologie di carri per ogni tier che  (teoricamente) sono  bilanciate all'interno dello stesso.

 Se gli utenti vanno via è perché non intendono fare da carne da cannone come ai tier 10. L'unico senso di questa precisa scelta è forzare di salire di livello fino al tier 9 e 10 che hanno costi di manutenzione insostenibili e quindi si torna punto e a capo con l'account premium.
 



Patacca100 #57 Posted 13 October 2018 - 09:58 PM

    Lieutenant

  • Player
  • 22216 battles
  • 1,513
  • [HASSO] HASSO
  • Member since:
    03-11-2012

View Post17th_Skye_Rangers, on 12 October 2018 - 08:02 PM, said:

diciamo che il problema irrisolto negli anni e' il protagonismo di molti che mal si sposa sia con la malsana ambizione di "agonismo"  proposta dalla wg che dagli innumerevoli campanilismi di clan.
in un paese in cui la mediocrazia impera spavalda nella vita di tutti i giorni e dove il ragionare in modo senziente e' stato accantonato in favore della tifoseria ultras che parla dalla panza, anche in wot si sono visti ciclicamente i fenomeni del "facciamo il supermega clan di gente brava" che, oltre ad aver creato questioni personali, beghe e litigi al limite dell'infantilismo, han contribuito attivamente a massacrare la playerbase con quella mentalita' dell'escludere anziche dell'includere.
A distanza di anni si e' visto dove ha portato l'esaperare questo approccio in un gioco che ha perso buona parte della componente  "per divertirsi" per diventare qualcos'altro (e-sport? professione? rendita economica? scegliete voi) che non unisce persone con diverse attitudini/capacita'/intenzioni ma divide e spesso tira fuori il peggio dalle persone.
i tankabbestia non son diversi da tanti altri clan visti nel corso degli anni che han attivamente contribuito a rendere questo gioco quel che e'.
a scanso di equivoci cito loro non perche' abbia feud o questioni personali con loro, ma semplicemente perche' nel corso degli anni hanno saputo incarnare al meglio (o al peggio, dipende sempre dai punti di vista)  quella  (per me) pessima mentalita' dell' "esclusivita' " che, si badi bene, non e' solo loro, ma anche di tanti altri che li han preceduti.

Il concetto di "supermegaclan di gente brava" funziona come il resto delle tipologie di clan, esistono interessi comuni e obbiettivi, la gente viene reclutata in base a tanti fattori, in modo da rendere la playerbase del clan più omogenea possibile, i clan di pomodori che giocano in random vogliono altri pomodori da random, i clan da stronghold con gente verde vogliono altri giocatori disponibili per le stronghold con WN8 verde, ecc...

Poi è ovvio che determinati clan hanno anche accademie, anche se in molti casi il concetto di accademia viene interpretato male, spesso il sistema migliore per migliorare (oltre a giocare) è quello di guardare/stare insieme a gente che sa muoversi, anche chiedere piccoli consigli è utile.

Le questioni personali le trovi in tutti i clan, sia di pomodori che melanzane.

L'agonismo "in se" non porta a escludere comunque, io come tutti quando ho iniziato ero uno 0 assoluto, poi dopo un po per svariati motivi mi è venuta voglia di migliorare, giocando (anche con gente più forte), guardando stream e leggendo il forum piano piano sono diventato un discreto giocatore, spesso do consigli e scrivo guide sul forum per aiutare i novizi, mi fa sempre piacere vedere giocatori che per curiosità e divertimento vogliono migliorare.

Parlare di esports, professione o rendita economica su wot come parte fondamentale del gioco non è totalmente esatto, wot ha si e no 50 tornei di esports l'anno, relativamente pochi se paragonati a ad altri giochi online, la WG ha avuto vita difficile negli esports per svariati motivi, il gioco in se non è ben bilanciato e le competizioni attirano meno giocatori/spettatori rispetto a titoli come Overwatch.

è ovvio che persone con diverse intenzioni/capacità tendono a cercare persone con interessi simili, se sei rosso, non ti interessa migliorare e vuoi solo fare random vai in un clan forfun, sicuramente non vai in un clan pieno di unicum che fanno solo CW, semplicemente perchè avete interessi diversi, l'agonismo non "divide" le persone, sono le persone che si dividono da sole in base a quello che vogliono fare, alla fascia d'età, all'abilità, alla lingua, ecc...

Non capisco perchè ogni volta che si tirano in ballo gli esports, gli unicum o il gaming competitivo in generale bisogna sempre cercare di metterlo in contrasto con il concetto di divertimento, è una approssimazione sbagliata.

Io gioco decentemente (3k di wn8) e mi diverto, anzi, meglio gioco e più mi diverto, quando sbaglio cerco di correggere l'errore nelle partite successive, per poi giocare meglio e divertirmi di più, non mi interessa fare statistiche, soldi, professione o altro, mi piace giocare (bene), punto, quando non mi divertirò più disinstallerò e giocherò ad altro.

Il destino dei giocatori non è immutabile, se il rosso vuole imparare a giocare basta un po di volontà (oltre a un cervello :trollface:) e ci riesce, diventando verde può entrare in diversi tipi di clan, fare attività diverse, ecc...

Spesso sono i clan più scarsi ("forfun" con il 50% di inattivi) a creare problemi, soffrono di stagnazione, inattività, e spesso si chiudono in se stessi senza stimolare i giocatori.

Il "clan" TKBS si è fatto notare per i risultati ottenuti in ESL e varie modalità competitive, hanno un livello di abilità molto eterogeneo (verdi, blu, viola, ecc...), io sinceramente quando penso ai TKBS penso a un gruppo (molto libero) di giocatori che sono riusciti a ottenere dei risultati in certe modalità, oltre a portare avanti la community su tutte le piattaforme, basta pensare a giocatori come Kingmatt, Nuciluc, RedKomet e vari.

Poi se in un determinato clan è presente un clima "poco divertente" per me è un non problema, prima si prova a risolvere, se non si riesce a risolvere il problema basta cambiare clan e cercare progetti migliori.

View Postamethon, on 12 October 2018 - 08:29 PM, said:

 

Prendiamo un Patacca, un Jack, un Mango, un Lunar, un Zura solo per citare gli ultimi che postano. Non mi sembra che lesinino sugli aiuti ai novizzzi, anzi. Chiaro che, se il novizio pone una domanda solo per sentirsi rispondere quello che vuole lui sono per primi questi giocatori che lo mandano a murovanka.

Personalmente do consigli e scrivo guide proprio per questo motivo, cerco di stimolare il concetto di "mobilità", in pratica i giocatori (tutti) devono capire che essere viola non è come fare parte di qualche famiglia reale :trollface:, ma è un livello di abilità che non discrimina nessun giocatore, indipendentemente dalla wn8 di partenza, dall'età, dal pc a carbonella, dal poco tempo a disposizione, ecc... TUTTI possono migliorare se vogliono (e soprattutto se si divertono).

Ho persino visto un giocatore con una mano sola e più di 2k di wn8!!!


Edited by Patacca100, 14 October 2018 - 12:45 PM.


17th_Skye_Rangers #58 Posted 14 October 2018 - 06:30 AM

    Sergeant

  • Player
  • 35914 battles
  • 236
  • [EAD] EAD
  • Member since:
    12-20-2011

View PostPatacca100, on 13 October 2018 - 09:58 PM, said:

Il concetto di "supermegaclan di gente brava" funziona come il resto delle tipologie di clan, esistono interessi comuni e obbiettivi, la gente viene reclutata in base a tanti fattori, in modo da rendere la playerbase del clan più omogenea possibile, i clan di pomodori che giocano in random vogliono altri pomodori da random, i clan da stronghold con gente verde vogliono altri giocatori disponibili per le stronghold con WN8 verde, ecc...

Poi è ovvio che determinati clan hanno anche accademie, anche se in molti casi il concetto di accademia viene interpretato male, spesso il sistema migliore per migliorare (oltre a giocare) è quello di guardare/stare insieme a gente che sa muoversi, anche chiedere piccoli consigli è utile.

Le questioni personali le trovi in tutti i clan, sia di pomodori che melanzane.

L'agonismo "in se" non porta a escludere comunque, io come tutti quando ho iniziato ero uno 0 assoluto, poi dopo un po per svariati motivi mi è venuta voglia di migliorare, giocando (anche con gente più forte), guardando stream e leggendo il forum piano piano sono diventato un discreto giocatore, spesso do consigli e scrivo guide sul forum per aiutare i novizi, mi fa sempre piacere vedere giocatori che per curiosità e divertimento vogliono migliorare.

Parlare di esports, professione o rendita economica su wot come parte fondamentale del gioco non è totalmente esatto, wot ha si e no 50 tornei di esports l'anno, relativamente pochi se paragonati a ad altri giochi online, la WG ha avuto vita difficile negli esports per svariati motivi, il gioco in se non è ben bilanciato e le competizioni attirano meno giocatori/spettatori rispetto a titoli come Overwatch.

è ovvio che persone con diverse intenzioni/capacità tendono a cercare persone con interessi simili, se sei rosso, non ti interessa migliorare e vuoi solo fare random vai in un clan forfun, sicuramente non vai in un clan pieno di unicum che fanno solo CW, semplicemente perchè avete interessi diversi, l'agonismo non "divide" le persone, sono le persone che si dividono da sole in base a quello che vogliono fare, alla fascia d'età, all'abilità, alla lingua, ecc...

Non capisco perchè ogni volta che si tirano in ballo gli esports, gli unicum o il gaming competitivo in generale bisogna sempre cercarlo di metterlo in contrasto con il concetto di divertimento, è una approssimazione sbagliata.

Io gioco decentemente (3k di wn8) e mi diverto, anzi, meglio gioco e più mi diverto, quando sbaglio cerco di correggere l'errore nelle partite successive, per poi giocare meglio e divertirmi di più, non mi interessa fare statistiche, soldi, professione o altro, mi piace giocare (bene), punto, quando non mi divertirò più disinstallerò e giocherò ad altro.

Il destino dei giocatori non è immutabile, se il rosso vuole imparare a giocare basta un po di volontà (oltre a un cervello :trollface:) e ci riesce, diventando verde può entrare in diversi tipi di clan, fare attività diverse, ecc...

Spesso sono i clan più scarsi ("forfun" con il 50% di inattivi) a creare problemi, soffrono di stagnazione, inattività, e spesso si chiudono in se stessi senza stimolare i giocatori.

Il "clan" TKBS si è fatto notare per i risultati ottenuti in ESL e varie modalità competitive, hanno un livello di abilità molto eterogeneo (verdi, blu, viola, ecc...), io sinceramente quando penso ai TKBS penso a un gruppo (molto libero) di giocatori che sono riusciti a ottenere dei risultati in certe modalità, oltre a portare avanti la community su tutte le piattaforme, basta pensare a giocatori come Kingmatt, Nuciluc, RedKomet e vari.

Poi se in un determinato clan è presente un clima "poco divertente" per me è un non problema, prima si prova a risolvere, se non si riesce a risolvere il problema basta cambiare clan e cercare progetti migliori.

Personalmente do consigli e scrivo guide proprio per questo motivo, cerco di stimolare il concetto di "mobilità", in pratica i giocatori (tutti) devono capire che essere viola non è come fare parte di qualche famiglia reale :trollface:, ma è un livello di abilità che non discrimina nessun giocatore, indipendentemente dalla wn8 di partenza, dall'età, dal pc a carbonella, dal poco tempo a disposizione, ecc... TUTTI possono migliorare se vogliono (e soprattutto se si divertono).

Ho persino visto un giocatore con una mano sola e più di 2k di wn8!!!

 

di pipponi del genere ne ho letti a bizzeffe negli anni e sono la classica foglia di fico per tentare di giustificare l'inguistificabile. vediamo di capirci in modo molto spiccio
0) come detto e ridetto da tempi non sospetti, wot e' stato impostato dalla wg come un gioco che viene alimentato prevalentemente dalla frustrazione dei giocatori medi e medio bassi che genera insoddisfazione e che tenta di far aprire i portafogli.
i giocatori "forti" dovrebbero ricordarselo ad ogni random, perche' se mai dovessero mettere un mm skill based, alla fine giocherebbero all'infinto sempre i soliti 4 gatti tra loro: fortissimi eh, ma sempre 4 gatti :D
quando si  immette la componente agonistica in un ambiente del genere e che tra l'altro non da' nemmeno garanzia della geniunita' e dell'uniformita' dell'ambiente di gioco (tra bug e mod) a maggior ragione non e' che si ottengano risultati differenti dalla frustrazione di cui sopra. con buona pace delle casse della wg

1) il concetto di clan in questo gioco non ha senso di esistere proprio in virtu' della meccanica di gioco che e' e resta combattimenti tra singoli giocatori.
cw e compagnia bella stanno in piedi esclusivamente per i bonus piu' o meno economici (che siano gold o carri  premio indistintamente), altrimenti sarebbero un flop sistematico.
per giocare con gli amici/conoscenti/gente che ti interessa basterebbero plotoni da 5 e sarebbe gia' grassa.

2) le statistiche come discrimine di accesso ad un clan (con buona pace del eh ma noi siamo quelli che vogliono conoscere il giocatore) sono la riprova che si ragiona per esclusione e non per inclusione.

3) smettiamola con la favola del giocatore che si fa da se', dell'unicum ed altre fesserie alla allegro unicorno: potra' essere un argomento credibile da discutere quando leveranno tutte le mod e porcate varie e quando darai a tutti i giocatori il medesimo carro con le medesime caratteristiche.
solo cosi' si puo' avere una approssimazione abbastanza credibile di attribuzione di bravura o meno.
il resto e' chiacchiera da bar.

3bis) stendiamo un velo pietoso  su come certa gente ottenga certe statistiche. negli anni si e' visto di tutto: dal sealclubbing al comprarsi uno o piu' account o di gente che gioca al posto del titolare dell'account, alle gia' citate mod che nessuno ufficialmente usa ma che poi per magia spuntano dagli amici degli amici ed altre porcheriole come certe combine viste alle 3 di notte gia' descritte da altri in altri post qui dentro.

4) chi campa di esports o di gameplay professionale in modo piu' o meno organizzato vede in wot ed in una marea di altri giochi uno dei tanti palchi su cui affermarsi, non l'unico: monetizzare a vario titolo, come insegna la polemica sterile sulla evian edizione ferragni, e' solo questione di tempo ed occasione, che ci sono ma per un numero molto limitato di persone ma con una platea di aspiranti sempre pronta e sempre spinta da quel meccanismo di desiderio indotto dalla frustrazione. E se magari tieni famiglia te ne fotti allegramente del divertimento: contano i risultati del lavoro che fai e se puoi prendere scorciatoie sotto forma di "aiutini e furbizie" non ci pensi due volte.
 
5) questione accademie: formare qualcuno ha costi in termini di tempo e fatica che nessuno vuole realmente sobbarcarsi, con il rischio che i giocatori si stufino prima.
meglio fare il gran mercato dei giocatori e promettere magari mari e monti del facciamo le cw, facciamo esport facciamo quello che ti viene in mente che siamo fortissimi.
poi magari qualcuno chiude la baracca dalla sera alla mattina e scappa con la cassa :D

6) sul tutti possono migliorare se vogliono e' l'ennesima favoletta che ci si racconta per giustificare quel che accade.
tra l'altro permettimi ma la descrizione della tua singola esperienza (o della mia o di un unicum) non rende valida la tesi che stai cercando di portare avanti se rapportata con il resto della playerbase del gioco.
e' un ragionamento che in astratto e' perfetto, ma che nella pratica non sta in piedi per una serie di fattori, tra cui la curva di apprendimento effettiva del singolo giocatore, il tempo a disposizione per giocare piu' o meno di qualita' ed altri fattori tra cui la manipolabilita' dell'ambiente di gioco.
e senza tenere presente che un qualsiasi sistema di merito reale andrebbe in conflitto con il punto 0)

7) il modello economico perseguito da wg e da molti altri e' destinato a fallire a medio e lungo termine perche' e' cambiato il modo di giocare e la platea di giocatori: la tendenza oramai e' la microtransazione rispetto al chiedere piccioli sonanti e quello che in certi ambienti di sviluppo ludico chiamano "la soddisfazione istantanea": ne san qualcosa quelli della king che stan macinando un botto di utili con un prodotto come candy crush saga e relativi cloni che e' un niente di gioco ma che messo insieme una playerbase che realta' come wg o altri si sognano.
ah e non stiamo nemmeno prendendo in consideraizone al trasposizione di giochi da tavolo in digitale che stan spostando  l'interesse di un bel po' di gente disposta a spendere in servizi e prodotti di qualita'.

Edited by 17th_Skye_Rangers, 14 October 2018 - 06:39 AM.


lordOfBattle #59 Posted 14 October 2018 - 07:15 AM

    Colonel

  • Player
  • 50201 battles
  • 3,548
  • Member since:
    09-24-2011

View Post17th_Skye_Rangers, on 14 October 2018 - 06:30 AM, said:

 

di pipponi del genere ne ho letti a bizzeffe negli anni e sono la classica foglia di fico per tentare di giustificare l'inguistificabile. vediamo di capirci in modo molto spiccio
0) come detto e ridetto da tempi non sospetti, wot e' stato impostato dalla wg come un gioco che viene alimentato prevalentemente dalla frustrazione dei giocatori medi e medio bassi che genera insoddisfazione e che tenta di far aprire i portafogli.
i giocatori "forti" dovrebbero ricordarselo ad ogni random, perche' se mai dovessero mettere un mm skill based, alla fine giocherebbero all'infinto sempre i soliti 4 gatti tra loro: fortissimi eh, ma sempre 4 gatti :D
quando si  immette la componente agonistica in un ambiente del genere e che tra l'altro non da' nemmeno garanzia della geniunita' e dell'uniformita' dell'ambiente di gioco (tra bug e mod) a maggior ragione non e' che si ottengano risultati differenti dalla frustrazione di cui sopra. con buona pace delle casse della wg

1) il concetto di clan in questo gioco non ha senso di esistere proprio in virtu' della meccanica di gioco che e' e resta combattimenti tra singoli giocatori.
cw e compagnia bella stanno in piedi esclusivamente per i bonus piu' o meno economici (che siano gold o carri  premio indistintamente), altrimenti sarebbero un flop sistematico.
per giocare con gli amici/conoscenti/gente che ti interessa basterebbero plotoni da 5 e sarebbe gia' grassa.

2) le statistiche come discrimine di accesso ad un clan (con buona pace del eh ma noi siamo quelli che vogliono conoscere il giocatore) sono la riprova che si ragiona per esclusione e non per inclusione.

3) smettiamola con la favola del giocatore che si fa da se', dell'unicum ed altre fesserie alla allegro unicorno: potra' essere un argomento credibile da discutere quando leveranno tutte le mod e porcate varie e quando darai a tutti i giocatori il medesimo carro con le medesime caratteristiche.
solo cosi' si puo' avere una approssimazione abbastanza credibile di attribuzione di bravura o meno.
il resto e' chiacchiera da bar.

3bis) stendiamo un velo pietoso  su come certa gente ottenga certe statistiche. negli anni si e' visto di tutto: dal sealclubbing al comprarsi uno o piu' account o di gente che gioca al posto del titolare dell'account, alle gia' citate mod che nessuno ufficialmente usa ma che poi per magia spuntano dagli amici degli amici ed altre porcheriole come certe combine viste alle 3 di notte gia' descritte da altri in altri post qui dentro.

4) chi campa di esports o di gameplay professionale in modo piu' o meno organizzato vede in wot ed in una marea di altri giochi uno dei tanti palchi su cui affermarsi, non l'unico: monetizzare a vario titolo, come insegna la polemica sterile sulla evian edizione ferragni, e' solo questione di tempo ed occasione, che ci sono ma per un numero molto limitato di persone ma con una platea di aspiranti sempre pronta e sempre spinta da quel meccanismo di desiderio indotto dalla frustrazione. E se magari tieni famiglia te ne fotti allegramente del divertimento: contano i risultati del lavoro che fai e se puoi prendere scorciatoie sotto forma di "aiutini e furbizie" non ci pensi due volte.
 
5) questione accademie: formare qualcuno ha costi in termini di tempo e fatica che nessuno vuole realmente sobbarcarsi, con il rischio che i giocatori si stufino prima.
meglio fare il gran mercato dei giocatori e promettere magari mari e monti del facciamo le cw, facciamo esport facciamo quello che ti viene in mente che siamo fortissimi.
poi magari qualcuno chiude la baracca dalla sera alla mattina e scappa con la cassa :D

6) sul tutti possono migliorare se vogliono e' l'ennesima favoletta che ci si racconta per giustificare quel che accade.
tra l'altro permettimi ma la descrizione della tua singola esperienza (o della mia o di un unicum) non rende valida la tesi che stai cercando di portare avanti se rapportata con il resto della playerbase del gioco.
e' un ragionamento che in astratto e' perfetto, ma che nella pratica non sta in piedi per una serie di fattori, tra cui la curva di apprendimento effettiva del singolo giocatore, il tempo a disposizione per giocare piu' o meno di qualita' ed altri fattori tra cui la manipolabilita' dell'ambiente di gioco.
e senza tenere presente che un qualsiasi sistema di merito reale andrebbe in conflitto con il punto 0)

7) il modello economico perseguito da wg e da molti altri e' destinato a fallire a medio e lungo termine perche' e' cambiato il modo di giocare e la platea di giocatori: la tendenza oramai e' la microtransazione rispetto al chiedere piccioli sonanti e quello che in certi ambienti di sviluppo ludico chiamano "la soddisfazione istantanea": ne san qualcosa quelli della king che stan macinando un botto di utili con un prodotto come candy crush saga e relativi cloni che e' un niente di gioco ma che messo insieme una playerbase che realta' come wg o altri si sognano.
ah e non stiamo nemmeno prendendo in consideraizone al trasposizione di giochi da tavolo in digitale che stan spostando  l'interesse di un bel po' di gente disposta a spendere in servizi e prodotti di qualita'.

 

Concordo quasi su tutto ma non sul "pippone" , non incominciamo a offendere che per me l'offesa in un dialogo è segno di ignoranza !!!

 

 

View PostPatacca100, on 13 October 2018 - 09:58 PM, said:

Il concetto di "supermegaclan di gente brava" funziona come il resto delle tipologie di clan, esistono interessi comuni e obbiettivi, la gente viene reclutata in base a tanti fattori, in modo da rendere la playerbase del clan più omogenea possibile, i clan di pomodori che giocano in random vogliono altri pomodori da random, i clan da stronghold con gente verde vogliono altri giocatori disponibili per le stronghold con WN8 verde, ecc...

Poi è ovvio che determinati clan hanno anche accademie, anche se in molti casi il concetto di accademia viene interpretato male, spesso il sistema migliore per migliorare (oltre a giocare) è quello di guardare/stare insieme a gente che sa muoversi, anche chiedere piccoli consigli è utile.

Le questioni personali le trovi in tutti i clan, sia di pomodori che melanzane.

L'agonismo "in se" non porta a escludere comunque, io come tutti quando ho iniziato ero uno 0 assoluto, poi dopo un po per svariati motivi mi è venuta voglia di migliorare, giocando (anche con gente più forte), guardando stream e leggendo il forum piano piano sono diventato un discreto giocatore, spesso do consigli e scrivo guide sul forum per aiutare i novizi, mi fa sempre piacere vedere giocatori che per curiosità e divertimento vogliono migliorare.

Parlare di esports, professione o rendita economica su wot come parte fondamentale del gioco non è totalmente esatto, wot ha si e no 50 tornei di esports l'anno, relativamente pochi se paragonati a ad altri giochi online, la WG ha avuto vita difficile negli esports per svariati motivi, il gioco in se non è ben bilanciato e le competizioni attirano meno giocatori/spettatori rispetto a titoli come Overwatch.

è ovvio che persone con diverse intenzioni/capacità tendono a cercare persone con interessi simili, se sei rosso, non ti interessa migliorare e vuoi solo fare random vai in un clan forfun, sicuramente non vai in un clan pieno di unicum che fanno solo CW, semplicemente perchè avete interessi diversi, l'agonismo non "divide" le persone, sono le persone che si dividono da sole in base a quello che vogliono fare, alla fascia d'età, all'abilità, alla lingua, ecc...

Non capisco perchè ogni volta che si tirano in ballo gli esports, gli unicum o il gaming competitivo in generale bisogna sempre cercarlo di metterlo in contrasto con il concetto di divertimento, è una approssimazione sbagliata.

Io gioco decentemente (3k di wn8) e mi diverto, anzi, meglio gioco e più mi diverto, quando sbaglio cerco di correggere l'errore nelle partite successive, per poi giocare meglio e divertirmi di più, non mi interessa fare statistiche, soldi, professione o altro, mi piace giocare (bene), punto, quando non mi divertirò più disinstallerò e giocherò ad altro.

Il destino dei giocatori non è immutabile, se il rosso vuole imparare a giocare basta un po di volontà (oltre a un cervello :trollface:) e ci riesce, diventando verde può entrare in diversi tipi di clan, fare attività diverse, ecc...

Spesso sono i clan più scarsi ("forfun" con il 50% di inattivi) a creare problemi, soffrono di stagnazione, inattività, e spesso si chiudono in se stessi senza stimolare i giocatori.

Il "clan" TKBS si è fatto notare per i risultati ottenuti in ESL e varie modalità competitive, hanno un livello di abilità molto eterogeneo (verdi, blu, viola, ecc...), io sinceramente quando penso ai TKBS penso a un gruppo (molto libero) di giocatori che sono riusciti a ottenere dei risultati in certe modalità, oltre a portare avanti la community su tutte le piattaforme, basta pensare a giocatori come Kingmatt, Nuciluc, RedKomet e vari.

Poi se in un determinato clan è presente un clima "poco divertente" per me è un non problema, prima si prova a risolvere, se non si riesce a risolvere il problema basta cambiare clan e cercare progetti migliori.

Personalmente do consigli e scrivo guide proprio per questo motivo, cerco di stimolare il concetto di "mobilità", in pratica i giocatori (tutti) devono capire che essere viola non è come fare parte di qualche famiglia reale :trollface:, ma è un livello di abilità che non discrimina nessun giocatore, indipendentemente dalla wn8 di partenza, dall'età, dal pc a carbonella, dal poco tempo a disposizione, ecc... TUTTI possono migliorare se vogliono (e soprattutto se si divertono).

Ho persino visto un giocatore con una mano sola e più di 2k di wn8!!!

 

 

Correggo qualche inesattezza ponendo come esempio due domande :

Se entriamo insieme in un clan , io giallino e tu violone, non conoscendo entrambi come giochiamo, chi pensi facciano giocare in una ESL o Gambit ?

Scrivo perchè ho avuto solo due esperienze in clan importanti e in tutti e due , se non sei amico di amici , o hai i numeri di facciata, resti sempre isolato a elemosinare plotoni con sfortunati come te, anche se giochi meglio di un violone individualista ! !

Se entriamo sempre insieme in un clan, tu conosci alcuni membri, io non conosco nessuno, secondo te  a chi inviteranno a partecipare a eventi o clan war importanti ?

Scrivo questo perchè molti clan creati per tornei e clan war a livello medio/alto , reclutano player solo per fargli fare da tappabuchi , in previsione che qualcuno della squadra ufficiale manchi, se questo non accade il giallino farà sempre la muffa ad elemosinare plotoni. Certo , puoi sempre scrivere il contrario , ma io ho avuto due esperienze identiche , tanto da farmi capire che la questione clan gira in un solo verso !!

Erroneamente ho citato il giallino, qualcuno scriverà "i giallini non li prendono in clan seri" ok, ma valeva lo stesso se era verde scuro !! 

 

 

 

 


Edited by lordOfBattle, 14 October 2018 - 08:08 AM.


amethon #60 Posted 14 October 2018 - 10:41 AM

    General

  • Player
  • 22699 battles
  • 8,296
  • [TKBS] TKBS
  • Member since:
    02-16-2013

View Post17th_Skye_Rangers, on 14 October 2018 - 05:30 AM, said:

 

di pipponi del genere ne ho letti a bizzeffe negli anni e sono la classica foglia di fico per tentare di giustificare l'inguistificabile. vediamo di capirci in modo molto spiccio
0) come detto e ridetto da tempi non sospetti, wot e' stato impostato dalla wg come un gioco che viene alimentato prevalentemente dalla frustrazione dei giocatori medi e medio bassi che genera insoddisfazione e che tenta di far aprire i portafogli.
i giocatori "forti" dovrebbero ricordarselo ad ogni random, perche' se mai dovessero mettere un mm skill based, alla fine giocherebbero all'infinto sempre i soliti 4 gatti tra loro: fortissimi eh, ma sempre 4 gatti :D
quando si  immette la componente agonistica in un ambiente del genere e che tra l'altro non da' nemmeno garanzia della geniunita' e dell'uniformita' dell'ambiente di gioco (tra bug e mod) a maggior ragione non e' che si ottengano risultati differenti dalla frustrazione di cui sopra. con buona pace delle casse della wg

1) il concetto di clan in questo gioco non ha senso di esistere proprio in virtu' della meccanica di gioco che e' e resta combattimenti tra singoli giocatori.
cw e compagnia bella stanno in piedi esclusivamente per i bonus piu' o meno economici (che siano gold o carri  premio indistintamente), altrimenti sarebbero un flop sistematico.
per giocare con gli amici/conoscenti/gente che ti interessa basterebbero plotoni da 5 e sarebbe gia' grassa.

2) le statistiche come discrimine di accesso ad un clan (con buona pace del eh ma noi siamo quelli che vogliono conoscere il giocatore) sono la riprova che si ragiona per esclusione e non per inclusione.

3) smettiamola con la favola del giocatore che si fa da se', dell'unicum ed altre fesserie alla allegro unicorno: potra' essere un argomento credibile da discutere quando leveranno tutte le mod e porcate varie e quando darai a tutti i giocatori il medesimo carro con le medesime caratteristiche.
solo cosi' si puo' avere una approssimazione abbastanza credibile di attribuzione di bravura o meno.
il resto e' chiacchiera da bar.

3bis) stendiamo un velo pietoso  su come certa gente ottenga certe statistiche. negli anni si e' visto di tutto: dal sealclubbing al comprarsi uno o piu' account o di gente che gioca al posto del titolare dell'account, alle gia' citate mod che nessuno ufficialmente usa ma che poi per magia spuntano dagli amici degli amici ed altre porcheriole come certe combine viste alle 3 di notte gia' descritte da altri in altri post qui dentro.

4) chi campa di esports o di gameplay professionale in modo piu' o meno organizzato vede in wot ed in una marea di altri giochi uno dei tanti palchi su cui affermarsi, non l'unico: monetizzare a vario titolo, come insegna la polemica sterile sulla evian edizione ferragni, e' solo questione di tempo ed occasione, che ci sono ma per un numero molto limitato di persone ma con una platea di aspiranti sempre pronta e sempre spinta da quel meccanismo di desiderio indotto dalla frustrazione. E se magari tieni famiglia te ne fotti allegramente del divertimento: contano i risultati del lavoro che fai e se puoi prendere scorciatoie sotto forma di "aiutini e furbizie" non ci pensi due volte.
 
5) questione accademie: formare qualcuno ha costi in termini di tempo e fatica che nessuno vuole realmente sobbarcarsi, con il rischio che i giocatori si stufino prima.
meglio fare il gran mercato dei giocatori e promettere magari mari e monti del facciamo le cw, facciamo esport facciamo quello che ti viene in mente che siamo fortissimi.
poi magari qualcuno chiude la baracca dalla sera alla mattina e scappa con la cassa :D

6) sul tutti possono migliorare se vogliono e' l'ennesima favoletta che ci si racconta per giustificare quel che accade.
tra l'altro permettimi ma la descrizione della tua singola esperienza (o della mia o di un unicum) non rende valida la tesi che stai cercando di portare avanti se rapportata con il resto della playerbase del gioco.
e' un ragionamento che in astratto e' perfetto, ma che nella pratica non sta in piedi per una serie di fattori, tra cui la curva di apprendimento effettiva del singolo giocatore, il tempo a disposizione per giocare piu' o meno di qualita' ed altri fattori tra cui la manipolabilita' dell'ambiente di gioco.
e senza tenere presente che un qualsiasi sistema di merito reale andrebbe in conflitto con il punto 0)

7) il modello economico perseguito da wg e da molti altri e' destinato a fallire a medio e lungo termine perche' e' cambiato il modo di giocare e la platea di giocatori: la tendenza oramai e' la microtransazione rispetto al chiedere piccioli sonanti e quello che in certi ambienti di sviluppo ludico chiamano "la soddisfazione istantanea": ne san qualcosa quelli della king che stan macinando un botto di utili con un prodotto come candy crush saga e relativi cloni che e' un niente di gioco ma che messo insieme una playerbase che realta' come wg o altri si sognano.
ah e non stiamo nemmeno prendendo in consideraizone al trasposizione di giochi da tavolo in digitale che stan spostando  l'interesse di un bel po' di gente disposta a spendere in servizi e prodotti di qualita'.

 

 

0 l' MM skill based è richiesto proprio da quei giocatori di medio bassa abilità frustrati dai risultati ottenuti. Proprio perché vorrebbero vincere facile.

1 Ovvio che le CW e le attività pseudocompetitive abbiano e debbano avere dei premi finali, c'è impegno dietro, costi per i singoli player, ci mancherebbe che non ci sia almeno un obiettivo da raggiungere.

2 le statistiche di accesso sono utilissime perché evitano un surplus di lavoro ai reclutatori e danno indicazioni sul tipo di player cercato. Se un clan chiede come minimo disponibilità e WN8, chiaro che un inesperto che gioca una ora a settimana non deve nemmeno presentarsi, sarebbe una perdita di tempo per entrambi. Immagina un clan tipo FAME che apra i reclutamenti a tutti, che caciara ne uscirebbe?

3 le metodologie per falsare le stats si conoscono dal giorno stesso in cui sono state introdotte. Ecco perché si guardano anche i carri che sono stati giocati e come. Difatti nei clan che giocano con profitto CW e compagnia bella di falsi viola non ne trovi. Vengono sgamati subito.  La WN8 taroccata serve solo a farsi belli nelle random, dove nessuno si prende la briga di controllare come la hai ottenuta ( hellcat docet).

4 ognuno interpreta e vive il gioco come più gli aggrada, lamentarsi di chi spende acquistando aiutini, aiutini che non aumentano la tua abilità nel game non ha senso. Chi spende lo fa consapevolmente ed i motivi per cui lo fa non sono criticabili. Senza contare che è proprio grazie a questi giocatori che molti di noi possono entrare in battaglia senza spendere. Il problema semmai è che sono proprio quelli che non vogliono spendere che pretendono di farsi le partite a tier X guadagnandoci, non vogliono compensare con partite ai tier bassi, vogliono grindare con 10 partite e vogliono l' equipaggiamento gratis. 

5 si, spesso le accademie non sono quello che dovrebbero essere. Lo scrissi in un altro post.

6 chi vuole migliorare lo fa, ovvio che dovrà cambiare il suo stile di approccio al gioco. Se uno non ha tempo per giocare o tempo per imparare è ovvio che non lo farà ma nemmeno si lamenterà dell' MM, dei nabbi dell' RNG etc etc.

7 non sono esperto di modelli di gioco, non saprei cosa risponderti. Penso solo che candy abbia un target diverso di giocatori e che le risorse anche in termini economici messe in campo per esso siano molto distanti dalle risorse messe in campo dalla WG. Credo che questo determini una profonda differenza sulle metodologie di introiti.

 

 


Edited by amethon, 14 October 2018 - 10:44 AM.






Also tagged with Rage

2 user(s) are reading this topic

0 members, 2 guests, 0 anonymous users