Jump to content


Perchè il Panther francese non mi piace!


  • Please log in to reply
41 replies to this topic

D4d1 #1 Posted 01 July 2019 - 08:42 AM

    Brigadier

  • Player
  • 17082 battles
  • 4,381
  • [RAME] RAME
  • Member since:
    09-06-2011
Riporto di qua la discussione perchè di la sono andato oltre e decisamente OT.

gabb1989 #2 Posted 01 July 2019 - 09:03 AM

    Private

  • Player
  • 9744 battles
  • 39
  • Member since:
    01-12-2016

Guarda, vengo al punto, non piace l'odio viscerale da europeo verso europeo. In Italia è ben consistente un poco meno velato odio verso francesi e tedeschi, che non ha origini ragionevoli.

Dare degli sfigati a chi a dato un contributo incisivo sul fronte occidentale con la resistenza e cui soldati hanno combattuto quasi su ogni fronte è una cosa che avrei evitato.

Sulla questione coloniale mi ricordo da quel che ho studiato che i francesi chiuderò volentieri un occhio sulle pretese italiane in Africa a patto di avere l'Italia a far fronte contro la Germania, piano che andò in fumo per l'ostruzionismo inglese



kampf63 #3 Posted 01 July 2019 - 10:37 AM

    Lieutenant

  • Player
  • 14348 battles
  • 1,679
  • [RAME] RAME
  • Member since:
    08-15-2012

View Postgabb1989, on 01 July 2019 - 09:03 AM, said:

Guarda, vengo al punto, non piace l'odio viscerale da europeo verso europeo. In Italia è ben consistente un poco meno velato odio verso francesi e tedeschi, che non ha origini ragionevoli.

Dare degli sfigati a chi a dato un contributo incisivo sul fronte occidentale con la resistenza e cui soldati hanno combattuto quasi su ogni fronte è una cosa che avrei evitato.

Sulla questione coloniale mi ricordo da quel che ho studiato che i francesi chiuderò volentieri un occhio sulle pretese italiane in Africa a patto di avere l'Italia a far fronte contro la Germania, piano che andò in fumo per l'ostruzionismo inglese

 

Riesci a distinguere l'odio dalla cronaca della storia per come è andata?

Qui si fa cronaca di fatti avvenuti, l'odio (viscerale?) lo vedi solo tu.



Thejagdpanther #4 Posted 01 July 2019 - 12:45 PM

    Brigadier

  • Player
  • 36446 battles
  • 4,696
  • [TKBS] TKBS
  • Member since:
    07-16-2012
Ma quindi?

kampf63 #5 Posted 01 July 2019 - 01:25 PM

    Lieutenant

  • Player
  • 14348 battles
  • 1,679
  • [RAME] RAME
  • Member since:
    08-15-2012
Ma quindi la storia la scrivono i vincitori? ( e i loro leccapiedi? ).

gabb1989 #6 Posted 01 July 2019 - 01:29 PM

    Private

  • Player
  • 9744 battles
  • 39
  • Member since:
    01-12-2016
Argomenta braca moscia, non capisco cosa intendi

D4d1 #7 Posted 01 July 2019 - 01:30 PM

    Brigadier

  • Player
  • 17082 battles
  • 4,381
  • [RAME] RAME
  • Member since:
    09-06-2011

View Postgabb1989, on 01 July 2019 - 09:03 AM, said:

Guarda, vengo al punto, non piace l'odio viscerale da europeo verso europeo. In Italia è ben consistente un poco meno velato odio verso francesi e tedeschi, che non ha origini ragionevoli.

Dare degli sfigati a chi a dato un contributo incisivo sul fronte occidentale con la resistenza e cui soldati hanno combattuto quasi su ogni fronte è una cosa che avrei evitato.

Sulla questione coloniale mi ricordo da quel che ho studiato che i francesi chiuderò volentieri un occhio sulle pretese italiane in Africa a patto di avere l'Italia a far fronte contro la Germania, piano che andò in fumo per l'ostruzionismo inglese

 

Quello che io critico non è mai il comportamento del soldato ma se leggi bene l'atteggiamento di chi guida quegli uomini e di chi stabilisce la politica del paese. Non ho parlato ne di codardia ne di incapacità del singolo. Questo è quello che fanno e dicono spesso gli altri degli italiani durante la seconda guerra mondiale senza conoscere la storia ma solo riportando quello che i manualetti di scuola insegnano.

 

Qui non si parla di scontro tra paesi europei ma si tratta di un contestare l'arroganza e supponenza di un certo paese. Aerroganza e superiorità ( parliamo di quella mediatica e non del singolo ) che sono tipiche dei francesi. Ma nel loro ergersi sopra gli altri omettono sempre i fatti che non gli fanno comodo. Però non perdono mai tempo a disprezzare quello che arriva da oltrealpe e a fare scelte nazionaliste che però a loro nessuno contesta stranamente.

 

Se un qualsiasi altro paese avesse avuto nel dopo guerra una politica coloniale così spinta come la Francia sarebbe stato acusato di essere imperialista ecc ecc ... per loro però la storia chiude sempre un occhio. Neesuno contesta il governo di Vichy che ha fatto più morti dei tedeschi, nessuno contesta la politica estera nel sudest asiatico, nessuno contesta le politiche coloniali in nord affrica negli anni 70, nessuno contesta gli intrallazzi tra Sarcosì e e il lider libico. Nessuno contesta il fatto che la Francia si è permessa di attaccare un paese che non aveva fatto nulla prima di qualsiasi autorizzazione da parte dell'ONU. Perchè? Perchè la Francia con l'autorizzazione del governo francese durante la seconda guerra del golfo ha consegnato armi a Saddam. Armi consegnate fino al giorno prima dell'attacco della Nato di cui essa stessa fa parte? Perchè lo può fare?

 

Perchè in verità loro se ne sbattono dell'europa e delle regole. Loro guardano i loro interessi se lo stato francese si intromette pure in tutti gli affari che rigurdano cessioni di ditte private francesi all'italia. Vedi Fincantieri e Fiat più recentemente. Se capitasse in Italia, apriti cielo. Ma qui non sto parlando di un cittadino e non sto affendendo nessuno. Sto parlando di un atteggiamento politico e della classe intellettuale che pone Francia e Germania ( contro cui io non ho nulla ) al centro dell'auropa. Il resto gira attorno. Tant'è vero che l'anno scorso Francia e Germania hanno creato un alleanza all'interno dell'Europa per reciproco aiuto sia economico che militare. A che scopo visto che facciamo tutti parte dello stesso gruppo di paesi?

 

Appena ho altri 5 minuti ti spiego il famoso sogno di integrazione alla francese che sta portando il terrorismo in europa.


Edited by D4d1, 01 July 2019 - 01:31 PM.


kampf63 #8 Posted 01 July 2019 - 01:44 PM

    Lieutenant

  • Player
  • 14348 battles
  • 1,679
  • [RAME] RAME
  • Member since:
    08-15-2012

View Postgabb1989, on 01 July 2019 - 01:29 PM, said:

Argomenta braca moscia, non capisco cosa intendi

 

Erre moscia, c'hai poca fantasia ;)



gabb1989 #9 Posted 01 July 2019 - 02:16 PM

    Private

  • Player
  • 9744 battles
  • 39
  • Member since:
    01-12-2016

Mi trovo in disaccordo, per quanto è vero che ci può essere arroganza e supponenza non credo sia una cosa generalizzata, d'altronde la si trova ovunque non solo in Francia.

La questione colonialismo non è limitata al contesto francese, gli inglesi lasciarano l'Africa più tardi così come i portoghesi, in entrambi i casi le modalità non furono pacifiche. Non capisco a cosa ti riferisci per le politiche coloniali nel nord Africa negli anni 70, l'ultima colonia francese, l'Algeria, divenne indipendente negli anni 60.

In seno all'ONU credo proprio che le reazioni ci furono, soprattutto da parte di URSS e Cina, i motivi sono ovvi.

Da sempre in Europa ci sono due correnti, quella "atlantica" e quella "europea", Francia e Germania hanno, negli ultimi anni, dimostrato di aver preso la strada europea. Francia e Germania hanno siglato importanti accordi in ambito della difesa proprio in ottica europea, non a caso entrambi non si sono presi quel costosissimo collare al collo chiamato f-35, ma produrranno congiuntamente un aereo di quinta generazione (anche gli spagnoli si sono aggiunti di recente).

Io di arroganza ne vedo molto più da altre parti, negli USA l'ente che certifica gli aerei per usi civile chiuse cinque occhi su un certo aereo solo per aiutare Boeing a fare concorrenza ad Airbus. E questa è una delle tante

La questione libica meglio evitarla per amor patrio, ed aggiungiamo che le pressioni che portarono fuori Berlusconi arrivavano più lontano della Francia

13:21 Added after 5 minutes

View Postkampf63, on 01 July 2019 - 01:44 PM, said:

 

Erre moscia, c'hai poca fantasia ;)

 

E perché braca? Che è la braca?:amazed:

Conosco le braghe ma non le brache



D4d1 #10 Posted 01 July 2019 - 02:21 PM

    Brigadier

  • Player
  • 17082 battles
  • 4,381
  • [RAME] RAME
  • Member since:
    09-06-2011

Allora prendiamo la francia come esempio di multiculturalità e integrazione. Bene. Più falso di così è impossibile. La cosa nasce dalle guerre d'algeria e dintorni quando la francia nel diffendere i propri interessi coloniali ha fatto qualche morto di troppo. Ma poco importa perchè tanto lei può. Bene. Per correggere l'errore fatto ha dato la possibilità a motli paesi nordafricani di viaggiare liberamente in Francia e pure restarci. ( non vorrei dire una fesseria ma credo ci fosse la possibilità di ricchiedere passaporto francese per gli algerini, o qualcosa del genere ). Quindi prima li ammazzano e poi li importano. Figuriamoci questi con che spirito sono arrivati in Europa. Non sono scesi certo dalle navi gridando vive la France e nemmeno si sono integrati. Infatti la Francia è disseminata delle famose banlieu ( non so se è scritto bene, dubito ) e quartieri arabi. Ma non immaginatevi Scampia nella bassa periferia di città come Lione Paris ecc sono quartieri anche in pieno centro, sopratutto a Lione. Quartieri che in realtà sono una serie di strade abitate solo da arabi non veri e propri quartieri. Ecco, in questi assembramenti di condomini abitati da arabi è decisamente sconsigliato girare di sera se sei bianco e ancora meno se sei donna. Questo perchè l'integrazione è stata un successo.

 

Bisogna considerare che dopo gli attentati teroristici in mezza Europa degli anni 70 la Francia ha pensato bene di stringere accordi con le fazioni terroristiche e rendere la Francia un territorio neutrale dove questi poveri perseguitati potevano trovare rifugio e protezione. Ovviamento un quantità enorme di person per bene si è riversata sul territorio francese. Tant'è che anche le brigate rosse spesso per sfuggire alla cattura scappavano oltrealpe. Per non c'erano solo loro. C'era la crem de la crem del terrorismo mondiale. E cosa vuoi che abbiano creato questi personaggi sul suolo francese se non delle correnti di pensiero estremiste. Certo non andavano in giro a mettere i fiori nei cannoni. Ed ecco che a distanza di 30 e 40 anni da queglie eventi i francesi raccolgono ciò che hanno seminato ma il problema è che con l'apertura delle frontiere la cultura del petardo si sta espandendo e sta crescendo ovunque grazie ai nostri vicini libertini. Ho amici che abitano a Bruxelles e mi dicono che oramai li lo chiamano Belgistan.

 

E si vive tutti sere e in pace con il modello di integrazione alla Francese. :great:



kampf63 #11 Posted 01 July 2019 - 02:29 PM

    Lieutenant

  • Player
  • 14348 battles
  • 1,679
  • [RAME] RAME
  • Member since:
    08-15-2012

View Postgabb1989, on 01 July 2019 - 02:16 PM, said:

Mi trovo in disaccordo, per quanto è vero che ci può essere arroganza e supponenza non credo sia una cosa generalizzata, d'altronde la si trova ovunque non solo in Francia.

La questione colonialismo non è limitata al contesto francese, gli inglesi lasciarano l'Africa più tardi così come i portoghesi, in entrambi i casi le modalità non furono pacifiche. Non capisco a cosa ti riferisci per le politiche coloniali nel nord Africa negli anni 70, l'ultima colonia francese, l'Algeria, divenne indipendente negli anni 60.

In seno all'ONU credo proprio che le reazioni ci furono, soprattutto da parte di URSS e Cina, i motivi sono ovvi.

Da sempre in Europa ci sono due correnti, quella "atlantica" e quella "europea", Francia e Germania hanno, negli ultimi anni, dimostrato di aver preso la strada europea. Francia e Germania hanno siglato importanti accordi in ambito della difesa proprio in ottica europea, non a caso entrambi non si sono presi quel costosissimo collare al collo chiamato f-35, ma produrranno congiuntamente un aereo di quinta generazione (anche gli spagnoli si sono aggiunti di recente).

Io di arroganza ne vedo molto più da altre parti, negli USA l'ente che certifica gli aerei per usi civile chiuse cinque occhi su un certo aereo solo per aiutare Boeing a fare concorrenza ad Airbus. E questa è una delle tante

La questione libica meglio evitarla per amor patrio, ed aggiungiamo che le pressioni che portarono fuori Berlusconi arrivavano più lontano della Francia

13:21 Added after 5 minutes

 

E perché braca? Che è la braca?:amazed:

Conosco le braghe ma non le brache

 

Sei lombardo/veneto?

 

Treccani:

braca (ant. e settentr. braga) s. f. [lat. braca, di origine gallica; per lo più al plur., bracae -arum]. – 1. Nome con cui s’indicò in origine (comunem. al plur., brache) un indumento maschile simile ai calzoni, ma più corto e meno ampio, già in uso presso i popoli antichi, e poi nel medioevo, e da cui, nel sec. 16°, ebbero origine le mutande. Oggi la parola sopravvive nell’uso region. o scherz. come sinon. di pantaloni o, meno spesso, di mutande; il sing., raro, può essere usato a indicare ciascuna delle due parti che formano l’indumento. 


Edited by kampf63, 01 July 2019 - 02:30 PM.


Patacca100 #12 Posted 01 July 2019 - 03:13 PM

    Lieutenant

  • Player
  • 26015 battles
  • 1,700
  • [HASSO] HASSO
  • Member since:
    03-11-2012

View PostD4d1, on 01 July 2019 - 01:30 PM, said:

Perchè? Perchè la Francia con l'autorizzazione del governo francese durante la seconda guerra del golfo ha consegnato armi a Saddam. Armi consegnate fino al giorno prima dell'attacco della Nato di cui essa stessa fa parte? Perchè lo può fare?

MEGA OT (la risposta è si comunque):

Spoiler

Ritornando sul carro incollo quello che ho scritto in altri topic:

Il Panther Baguette da quel che ho capito è un Panther in configurazione storica (o no?).

Il VK 30.02 (M) dovrebbe essere il prototipo del Panther (mi pare) ma con meno corazza, anche se su wot ha la corazza del Panther, mentre quello che è a tier 7 ha la canna da pesca e la torretta Schmalturm.

Non si capisce granchè, hanno fatto un pastrocchio con i nomi.

Secondo me l'idea di mettere prototipi e carri catturati come premium è buona, solo non capisco tutta questa confusione, il baguette lo chiamano panther (perchè è quello che è ) , mentre negli alberi tecnologici standard con i nomi non si capisce nulla.

Altra cosa che non capisco è l'eccesso di carri premium, posso capire l'introduzione di un medio francese tier 6 (ci sta visto che è l'unico acquistabile per chi vuole grindare equipaggi con un tier 6), ma complessivamente ormai da tier 6 a tier 8 è diventato un festival di carri premium, si vedono solo quelli ormai, la cosa è sfuggita di mano. 


Edited by Patacca100, 01 July 2019 - 05:24 PM.


D4d1 #13 Posted 01 July 2019 - 03:16 PM

    Brigadier

  • Player
  • 17082 battles
  • 4,381
  • [RAME] RAME
  • Member since:
    09-06-2011

View PostD4d1, on 01 July 2019 - 02:21 PM, said:

Allora prendiamo la francia come esempio di multiculturalità e integrazione. Bene. Più falso di così è impossibile. La cosa nasce dalle guerre d'algeria e dintorni quando la francia nel diffendere i propri interessi coloniali ha fatto qualche morto di troppo. Ma poco importa perchè tanto lei può. Bene. Per correggere l'errore fatto ha dato la possibilità a motli paesi nordafricani di viaggiare liberamente in Francia e pure restarci. ( non vorrei dire una fesseria ma credo ci fosse la possibilità di ricchiedere passaporto francese per gli algerini, o qualcosa del genere ). Quindi prima li ammazzano e poi li importano. Figuriamoci questi con che spirito sono arrivati in Europa. Non sono scesi certo dalle navi gridando vive la France e nemmeno si sono integrati. Infatti la Francia è disseminata delle famose banlieu ( non so se è scritto bene, dubito ) e quartieri arabi. Ma non immaginatevi Scampia nella bassa periferia di città come Lione Paris ecc sono quartieri anche in pieno centro, sopratutto a Lione. Quartieri che in realtà sono una serie di strade abitate solo da arabi non veri e propri quartieri. Ecco, in questi assembramenti di condomini abitati da arabi è decisamente sconsigliato girare di sera se sei bianco e ancora meno se sei donna. Questo perchè l'integrazione è stata un successo.

 

Bisogna considerare che dopo gli attentati teroristici in mezza Europa degli anni 70 la Francia ha pensato bene di stringere accordi con le fazioni terroristiche e rendere la Francia un territorio neutrale dove questi poveri perseguitati potevano trovare rifugio e protezione. Ovviamento un quantità enorme di person per bene si è riversata sul territorio francese. Tant'è che anche le brigate rosse spesso per sfuggire alla cattura scappavano oltrealpe. Per non c'erano solo loro. C'era la crem de la crem del terrorismo mondiale. E cosa vuoi che abbiano creato questi personaggi sul suolo francese se non delle correnti di pensiero estremiste. Certo non andavano in giro a mettere i fiori nei cannoni. Ed ecco che a distanza di 30 e 40 anni da queglie eventi i francesi raccolgono ciò che hanno seminato ma il problema è che con l'apertura delle frontiere la cultura del petardo si sta espandendo e sta crescendo ovunque grazie ai nostri vicini libertini. Ho amici che abitano a Bruxelles e mi dicono che oramai li lo chiamano Belgistan.

 

E si vive tutti sere e in pace con il modello di integrazione alla Francese. :great:

 

Ho sbaglaito io sulla questione algerina. Credevo si fosse conclusa nel 70 ma era di qualche anno prima. Pardon.

Per quanto riguarda gli USA no comment. Io sono sostenitore di un Europa priva di basi militari americane visto che la guerra fredda si è conclusa da mo. Ma questo è un altra questione. Il loro colonialismo in chiave moderna ( esportiamo democrazia ) credo che sia non diffendibile. Ma lasiamo da parte gli USA.

 

Il fatto è che se la politica europea gira intorno agli interessi di due paesi qualcosa non va. L'Europa è stata creata per assere tutti uguali ma se cominci a creare paesi di seria A e serie B qualcosa non va. Ora volgiono espandere l'europa il più possibile a Est. Per quale motivo. Non è per il bene del popolo ma per interessi economici. Come certo non è per interesse del popolo ucraino che sono scoppiate le rivolte in piazza maidan.

 

Si tratta di guerre economiche ed espansione delle zone di influenza e in questo la Germania si comporta come gli USA. Però sono più furbi. Non esportano democrazia ma combattono il totalitarismo sovietico. Però dall'altra parte fanno affari con la Gasprom e si fanno costruire un gasdotto speciale per Francia Germania Belgio e Olanda. E quando inizia la crisi ucraina e i russi chiudono le forniture di gas quelle a nord restano aperte. E mentre i paesi in europa restano senza gas gli altri se la spassano. Infatti Berlusconi rendendosi conto di sta furbata stava cercando di far costruire il southstream nel mar nero ma nel grattempo aveva trovato accordi con il libico per avere il gas dal nord africa. Infatti noi siamo stati marginalmente toccati in quegli anni dal problema gas. Tutto l'est europa invece era in mutande.

 

Si parla di Europa ma qui Europa non c'è e non la si farà certo in 10 anni. Manca la cultura e lo stato mentale per farla.



ShampoTanker #14 Posted 01 July 2019 - 06:13 PM

    Major

  • Player
  • 10842 battles
  • 2,677
  • [RAME] RAME
  • Member since:
    12-13-2015
Una cosa è fare l'Europa unica per avere vantaggi comuni ed un'altra è fare una Europa affinché ognuno possa averne dei vantaggi (i propri). Leggete bene le mie parole...

BanjoPretoriano #15 Posted 01 July 2019 - 07:51 PM

    Second Lieutenant

  • Player
  • 10007 battles
  • 1,030
  • Member since:
    01-25-2016

View PostShampoTanker, on 01 July 2019 - 06:13 PM, said:

Una cosa è fare l'Europa unica per avere vantaggi comuni ed un'altra è fare una Europa affinché ognuno possa averne dei vantaggi (i propri). Leggete bene le mie parole...

 

Non sarebbe male il modello americano, così gli staterelli possono fare i loro interessi ma che non si scontrino con il governo principale. O fai una comunità etica, O una politica. L'europa di adesso per me non ha senso di esistere se non come nominativo di un continente.

gabb1989 #16 Posted 01 July 2019 - 08:43 PM

    Private

  • Player
  • 9744 battles
  • 39
  • Member since:
    01-12-2016

Si ma non puoi dare la colpa a Germania e Francia per il problema gas, la Russia chiuse i rubinetti con l'Ucraina per la crisi con essa(su cui la l'EU ha avuto una posizione condivisa), perché avrebbero dovuto chiudere altri gasdotti?

Oltretutto l'EU ha appoggiato diversi progetti per evitare problemi del genere e diversificare le forniture, ora c'è il TAP per l'Italia che penso sia finito ormai, che è un rimpiazzo per south stream(che iniziò con Prodi non Berlusconi), accantonato sempre per la crisi ucraina.

Dici di lasciar perdere gli USA ma nel contesto europeo non puoi fare finta che non ci siano, Francia e Germania non hanno chiuso le porte all'Italia su progetti condivisi è l'Italia che si esclude da sola, mentre loro andranno a a diminuire la dipendenza nel settore della difesa dagli USA(a beneficio di aziende europee) noi abbiamo il capitano che è andato a casa a ribadire "in Italia non si piscia senza l'ok da Washington", abbiamo tempo fa deciso di prenderci carico di quel catorcio nato vecchio che è il c1 ariete, potevamo(e potremmo) partecipare al programma franco-tedesco per un nuovo carro armato ma abbiamo avuto la brillante idea di aggiornare il c1 a livello "pensionato da combattimento". Potevamo essere figura di rilievo nel settore automobilistico e partecipare a progetti europei a riguardo, ma mi pare di capire che Fiat non è neanche più italiana e la produzione in Italia sia trascurabile. Ci si tira la zappa sui piedi e si da colpa ad altri...

 

Sulla questione immigrazione sono anche d'accordo, ma è un problema che un po' tutti non hanno saputo affrontare, noi abbiamo avuto i precedenti dei rumeni ed albanesi ma non abbiamo imparato nulla, si fa poco per controllare i flussi ed ancor meno per il discorso integrazione. D'altronde se nel lungo periodo si vuole rimanere competitivi, tra Cina, India che tra un po' la supera la Cina a popolazione, USA che raggiungeranno probabilmente i 600 milioni, l'Europa ha bisogno di aggiunte esterne.

Fosse per me punterei su clonazione ed eugenetica, si clonano una bionda, una mora ed una rossa per il sesso femmile ed Aldo, Giovanni e Giacomo per il sesso maschile, l'Impero Galattico non ce lo toglie nessuno



gabb1989 #17 Posted 01 July 2019 - 08:58 PM

    Private

  • Player
  • 9744 battles
  • 39
  • Member since:
    01-12-2016

View PostBanjoPretoriano, on 01 July 2019 - 07:51 PM, said:

 

Non sarebbe male il modello americano, così gli staterelli possono fare i loro interessi ma che non si scontrino con il governo principale. O fai una comunità etica, O una politica. L'europa di adesso per me non ha senso di esistere se non come nominativo di un continente.

 

Sarebbe bello ma non è applicabile al nostro contesto, troppe realtà molto differenti fra loro, pensa anche solo alla questione linguistica.

kampf63 #18 Posted 01 July 2019 - 09:47 PM

    Lieutenant

  • Player
  • 14348 battles
  • 1,679
  • [RAME] RAME
  • Member since:
    08-15-2012
Ma cosa ne sai tu della realtà FCA e CNH Industrial, lasciamo perdere, io chiudo qui.

D4d1 #19 Posted 02 July 2019 - 08:08 AM

    Brigadier

  • Player
  • 17082 battles
  • 4,381
  • [RAME] RAME
  • Member since:
    09-06-2011

View Postgabb1989, on 01 July 2019 - 08:43 PM, said:

Si ma non puoi dare la colpa a Germania e Francia per il problema gas, la Russia chiuse i rubinetti con l'Ucraina per la crisi con essa(su cui la l'EU ha avuto una posizione condivisa), perché avrebbero dovuto chiudere altri gasdotti?

Oltretutto l'EU ha appoggiato diversi progetti per evitare problemi del genere e diversificare le forniture, ora c'è il TAP per l'Italia che penso sia finito ormai, che è un rimpiazzo per south stream(che iniziò con Prodi non Berlusconi), accantonato sempre per la crisi ucraina.

Dici di lasciar perdere gli USA ma nel contesto europeo non puoi fare finta che non ci siano, Francia e Germania non hanno chiuso le porte all'Italia su progetti condivisi è l'Italia che si esclude da sola, mentre loro andranno a a diminuire la dipendenza nel settore della difesa dagli USA(a beneficio di aziende europee) noi abbiamo il capitano che è andato a casa a ribadire "in Italia non si piscia senza l'ok da Washington", abbiamo tempo fa deciso di prenderci carico di quel catorcio nato vecchio che è il c1 ariete, potevamo(e potremmo) partecipare al programma franco-tedesco per un nuovo carro armato ma abbiamo avuto la brillante idea di aggiornare il c1 a livello "pensionato da combattimento". Potevamo essere figura di rilievo nel settore automobilistico e partecipare a progetti europei a riguardo, ma mi pare di capire che Fiat non è neanche più italiana e la produzione in Italia sia trascurabile. Ci si tira la zappa sui piedi e si da colpa ad altri...

 

Sulla questione immigrazione sono anche d'accordo, ma è un problema che un po' tutti non hanno saputo affrontare, noi abbiamo avuto i precedenti dei rumeni ed albanesi ma non abbiamo imparato nulla, si fa poco per controllare i flussi ed ancor meno per il discorso integrazione. D'altronde se nel lungo periodo si vuole rimanere competitivi, tra Cina, India che tra un po' la supera la Cina a popolazione, USA che raggiungeranno probabilmente i 600 milioni, l'Europa ha bisogno di aggiunte esterne.

Fosse per me punterei su clonazione ed eugenetica, si clonano una bionda, una mora ed una rossa per il sesso femmile ed Aldo, Giovanni e Giacomo per il sesso maschile, l'Impero Galattico non ce lo toglie nessuno

 

Capisci però che non puoi gridare al mostro chiedere embargo alla russia, far chiudere il gasdotto europeo però tenere aperto il tuo ti va bene, tanto se la prendono gli altri dove non batte il sole. Sanzioni contro la Russia perchè? Perchè si fa i suoi interesse come se li fanno Europa e Usa? Ovvio che l'ucraina da che mondo è mondo è stata sotto l'influenza dell' unione sovietica. La crimea è stata concessa se non sbaglio dal pelatino Hrushov all'Ucraina mi pare a fine anni sessanta. Ovvio che la rivogliono. Eh no! E' un agressione... ma perfavore. E via sanzioni. E poi salta fuori a piazza maidan girano personaggi immanicati con la BlackWaters. Che strano...

E il tutto con il benestare di Germania che grida allo scandatlo e la Merkel che si batte i pugni sul petto. E' ovvio che si tratta di sfera di influenza. E intanto gli Usa si espandono in Europa ma nessuno dice nulla, non è una cosa scandalosa? Una settimana fa gli Abrams di zio Sam in un esercitazione congiunta si sono permessi di devastare i campi di un tizzio in Romania perchè tanto chi se ne frega. Loro possono. Distrutto il raccolto ma non importa.

Però questo è legittimo contro l'impero sovietico. E tranquillil che la Merkel e il fenotchchi si battevano i pugni sul petto. Che non facciano il gioco degli USA sempre è vero, ma è altrettanto vero che fanno quello che più gli comoda.

E ovvio che la Germania deve essere pro Europa a tutti i costi. Con il potere del marco se l'Europa si scioglie la Germania non esporta praticamente più niente. Alla fine mica lo fanno per il bene del popolo ma per i loro interessi come hanno sempre fatto anche durante la crisi greca.



gabb1989 #20 Posted 02 July 2019 - 01:12 PM

    Private

  • Player
  • 9744 battles
  • 39
  • Member since:
    01-12-2016

Ripeto, la Germania per la crisi sulla fornitura di gas colpe non ne ha, erano per le sanzioni tanto quanto chi il gas lo prende dai gasdotti ucraini. Ma il problema era un altro, la Russia chiuse i rubinetti per lasciare gli ucraini senza gas, che non arrivasse poi ad altri paesi fu un danno collaterale.

Le sanzioni europee sono pure relative, contano solo quelle americane. Come ad esempio in Iran, solo gli USA hanno fatto sanzioni, ma dato che le transazioni internazionali girano intorno al dollaro tutti devono sottostarci. l'Italia si serve del potrolio iraniano, ha fatto qualcosa per bypassarle? No. Germania, Francia e GB hanno messo in piedi INSTEX per aggirare le sanzioni sull'Iran, l'India che ha bisogno del petrolio si è subito detta interessata a farne parte, l'Italia? No. Il ministro degli esteri tedesco è andato al recente forum economico di San Pietroburgo a stringere accordi economici non di poco conto, l'Italia? No. Gli USA hanno minacciato sanzioni sul Nord Stream 2 ma la Germania non ha fatto passi indietro.

Io sono il primo a non essere assolutamente d'accordo su molte delle politiche francesi e tedesche, ma di cosa si vuole accusarli? Di avere una classe politica forte in linea con il paese che rappresentano? E cosa si vuole, che si prendano dei cialtroni come da noi? Ma poverini, che si tengano quelli che hanno, noi da mani pulite in poi il meglio che siamo riusciti ad esprimere è Berlusconi e Prodi, che fa ridere già così.






2 user(s) are reading this topic

0 members, 2 guests, 0 anonymous users